Renner sul Corriere: la nuova frontiere della contrattazione

C’è anche Renner Italia tra le aziende che presidiano la nuova frontiera della contrattazione di secondo livello. Lo scrive il Corriere della Sera oggi nell’inserto Corriere Imprese Emilia Romagna nel servizio, a firma di Andrea Rinaldi, dal titolo “L’asilo entra in busta paga“. «C’era una volta l’aumento di stipendio – scrivere Rinaldi -. Una bella fiaba che ora, dopo sette anni di recessione, possiamo solo raccontarci. Con le buste paga che, se non sono sparite definitivamente sotto il peso di fallimenti e chiusure, sono state decurtate a favore di ammortizzatori sociali o in parte sostituite, negli accordi di secondo livello con i sindacati, da benefit sanitari, di sostegno alla famiglia o di miglioramento del tempo libero […]». 

LEGGI TUTTO L’ARTICOLO?

Rinaldi, per ragioni editoriali, nel suo articolo si concentra soltanto sulla parte welfare dell’ultimo accordo integrativo tra Renner Italia e parti sindacali. In realtà, il contratto è più complesso e, in particolare, comporta anche una parte di distribuzione degli utili derivanti dalle vendite delle nostre vernici per legno.

LEGGI UNA SINTESI DEL CONTRATTO DI SECONDO LIVELLO RENNER