GARDENS BY THE BAY: IL PARCO IN CUI NATURA E MACCHINE CONVIVONO

L’innovazione tecnologia può convivere a stretto contatto con la natura, a dimostrarlo è l’enorme parco nel cuore di Singapore

Il Gardens by the Bay sorge nel centro di Singapore, al fianco del lago artificiale di Marina Bay Sands ed è il parco più innovativo del mondo. I giardini si estendono su una superficie di 101 ettari in cui la tecnologia è messa al servizio della natura. Tra alberi artificiali, sconfinati giardini ed enormi serre, lo spettacolo del Gardens by the Bay è unico e straordinario.

 

Gardens by the Bay: il Supertree Grove

Gardens by the Bay

La parte più scenografica del Gardens by the Bay è rappresentato senza dubbio dal Supertrees Grove, una foresta composta da incredibili strutture a forma di alberi, alte tra i 25 e i 50 metri, sui cui tronchi crescono oltre 160 mila piante appartenenti a 200 specie diverse. Queste mastodontiche strutture sono un concentrato di tecnologia. Costruite in cemento forato e acciaio, sono dotate di un impianto geotermico e di pannelli solari che alimentano l’interno parco, questi alberi sono inoltre progettati per raccogliere l’acqua piovana. E quando tramonta il sole, gli alberi di cemento danno il via al Garden Rhapsody, uno spettacolo di suoni e luci che colorano il giardino verticale creando una scenografia spettacolare.

 

Il ponte sospeso sugli alberi

Gardens by the Bay

Per quanti non soffrono di vertigini, l’esperienza più emozionante del Gardens by the Bay è costituita dall’OCBC Skyway. Si tratta di una passerella aerea che collega alcuni dei grandi alberi in cemento e acciaio. Sospesi a 22 metri d’altezza, è possibile dominare la baia di Singapore e il Dragon Fly Lake, un enorme lago costeggiato da un percorso di oltre 400 metri, l’immenso giardino e le due enormi serre bianche.

 

Gardens by the Bay ospita la serra più grande del mondo

Gardens by the Bay

All’interno del Gardens by the Bay di Singapore è possibile visitare il Flower Dome e la Cloud Forest, due cupole di vetro e acciaio che racchiudono piante e fiori appartenenti a specie rare, provenienti da ogni parte del mondo.

La Flower Dome vanta il primato di serra più grande del mondo. Questo gigantesco ambiente open space presenta un clima mediterraneo e semi-arido, perfetto per i baobab e le piante grasse di ogni tipo che la serra ospita.

Nella Cloud Forest è stato invece ricreato il clima degli altopiani tropicali. Al suo interno ospita una montagna di circa 35 metri, una cascata artificiale e tanti piccoli ecosistemi che variano man mano che i sale su per la montagna. Visitare la Cloud Forest permette di imparare il vero significato del termine “biodiversità”.

 

L’Asia in un giardino

Gardens by the Bay

All’interno del Gardens by the Bay troviamo anche gli Heritage Gardens, piccole ricostruzioni di giardini indiani, malesi, cinesi e coloniali. Quest’ultimo ospita una serie di piante tipiche del periodo coloniale, quando Singapore era il nodo centrale del commercio di spezie nell’est. Qui sono coltivate le piante e gli alberi di cacao, gomma, noce moscata, caffè e molti altri.

C’è poi il Sun Pavillon che permette di passeggiare all’interno di un ecosistema caldo e arido che ospita oltre 100 piante desertiche di 100 diverse specie.

E ancora il World of Plants, un percorso didattico che attraverso 6 giardini aiuta a comprendere la biologia di vari tipi di piante e funghi.