Opificio Polveriera. Laboratori artigianali per un’economia inclusiva e circolare

Opificio Polveriera. Laboratori artigianali per un’economia inclusiva e circolare

di L'Ovile cooperativa di solidarietà sociale

Organizzazione

Nome dell'organizzazione

L'Ovile cooperativa di solidarietà sociale

Città / Provincia

Reggio Emilia / Reggio Emilia

Settore

solidarieta_servizi_assistenza

Sito Web

http://www.ovile.net/

Pagina Facebook

https://www.facebook.com/coop.ovile/

Il Progetto

Nome del progetto

Opificio Polveriera. Laboratori artigianali per un’economia inclusiva e circolare

Descrizione

“Opificio Polveriera” è un luogo di creazione, che crea opportunità per persone adulte disabili e giovani donne vittime della tratta, impegnate in laboratori artigianali ispirati al riuso e al bello; è uno spazio aperto alla cittadinanza che favorisce la diffusione di una cultura dell’inclusione.

PERCHè PENSI CHE LA BUONA VERNICE DOVREBBE SOSTENERE QUESTO PROGETTO?

“Opificio Polveriera” è un laboratorio artigianale che coniuga la sostenibilità ambientale con la dimensione sociale. Attraverso attività di falegnameria, ceramica, sartoria, grafica e comunicazione, il laboratorio offre opportunità di lavoro protetto a persone adulte con disabilità fisica e mentale, che non possono inserirsi nel comune mercato del lavoro, e a giovani donne vittime della tratta, che acquisiscono competenze relazionali e tecniche importanti per la loro integrazione. “Opificio Polveriera” ospita poi uno spazio per l’esposizione e la vendita dei prodotti creati dai laboratori artigianali e di arredi ed oggettistica in legno realizzati da detenuti del carcere di Reggio Emilia, coordinati da L’Ovile. Questo spazio espositivo, in cui sarà possibile attivare 2 inserimenti lavorativi di persone con problemi psichiatrici, contribuisce a promuovere una cultura dell’inclusione nella comunità locale e a dare sostenibilità economica al progetto. “Opificio Polveriera” prevede un percorso di ricerca di metodi produttivi a basso impatto ambientale e di tecniche artigianali legate alla tradizione locale, in collaborazione con artisti, designer e giovani artigiani. Il progetto si inserisce in un’iniziativa più ampia finalizzata alla rigenerazione urbana del Quartiere Mirabello di Reggio Emilia. Per la cooperativa L’Ovile è importante far convergere sull’iniziativa interesse e risorse, in modo da supportare la fase di start-up di un progetto che intende divenire sostenibile nel tempo.

PERCHè PENSI CHE L'ORGANIZZAZIONE CHE RAPPRESENTI MERITI DI ESSERE SOSTENUTA?

L’Ovile è una cooperativa sociale di tipo B-A nata nel 1993 dal desiderio di costruire percorsi di promozione umana con persone in situazione di svantaggio, bisogno, disagio sociale ed economico, attraverso l’inserimento lavorativo e l’accoglienza. L’investimento de L’Ovile nel progetto “Opificio Polveriera” è un segno concreto dell’impegno a favore della comunità locale e della volontà di promuovere la cultura dell’inclusione. Attraverso il progetto, la cooperativa sviluppa l’esperienza maturata negli anni nella gestione di centri socio-occupazionali per disabili adulti, di progetti di accoglienza di persone in misure alternative alla detenzione e di inserimento lavorativo di detenuti, di percorsi di accoglienza di cittadini stranieri e richiedenti protezione internazionale, di strutture di accoglienza finalizzate al progressivo sviluppo delle autonomie ed il reinserimento sociale di persone in uscita dall’Ospedale Psichiatrico Giudiziario e in carico ai servizi di salute mentale.


73 Voti