Vernici preservanti certificate e in regola con la direttiva europea BPD

La Direttiva Europea 98/8/CE (anche conosciuta come BPD) ha regolamentato il mercato delle vernici preservanti per il legno (vernici all’acqua per esterno), introducendo principi di garanzia, efficacia e sicurezza in favore dei consumatori. Dopo quattro anni di severissimi test, il Ministero della Salute ha certificato che il primer YM M101 e l’impregnante YM M090 della gamma Aquaris di Renner Italia sono idonei per le classi di utilizzo 2 e 3 (serramenti e travi sottotetto). YM M101 e YM M090 contengono una potente miscela di fungicidi, con un ampio spettro di azione. Combattono il fenomeno dell’ingrigimento. Penetrano il legno in profondità e lo impregnano in maniera uniforme. 

Dieci domande sulle vernici preservanti per il legno

1) Perché gli agenti biologici aggrediscono il legno?
La natura organica del legno, se indifesa, è preda di funghi, batteri e insetti. Gli agenti biologici aggrediscono le molecole di cellulosa e gli amidi per trarre alimento e proliferare. Contestualmente, pregiudicano la struttura del manufatto in legno.
2) Come si combatte il degrado da agenti biologici?


Per scongiurare questo fenomeno di degradazione, lo scudo creato da un impregnante di eccellente qualità può non bastare. Dev’essere supportato dall’efficacia di uno o più principi attivi biocidi che contrastino l’attacco e la proliferazione degli agenti biologici.
3) Cos’è una vernice biocida?


La preservazione del legno è affidata ai “[…] preparati contenenti uno o più principi attivi, presentati nella forma in cui sono consegnati all’utilizzatore, destinati a distruggere, eliminare, rendere innocui, impedire l’azione o esercitare altro effetto di controllo su qualsiasi organismo nocivo con mezzi chimici o biologici”. È questa la definizione di prodotto biocida delineata dalla Direttiva Europea 98/8/CE, anche conosciuta come Direttiva Biocidi (BPD, Biocidal Products Directive).
4) Quando una vernice può essere definita “preservante”?


La Direttiva Biocidi (valida su tutto il territorio dell’Unione Europea) prevede che gli impregnanti possano dichiarare un’azione preservante solo se sottoposti ad autorizzazione come “prodotto biocida” presso il ministero competente dello Stato membro della EU dove il prodotto viene commercializzato (il ministero della Salute, nel caso dell’Italia). Tale autorizzazione può essere ottenuta soltanto dopo il superamento di onerosi e severissimi test, finalizzati alla valutazione dei rischi legati alle caratteristiche del prodotto e alla sua efficacia. Tutte queste valutazioni sono contenute nel dossier di autorizzazione che i produttori consegnano all’autorità competente nei tempi dovuti.
5) E se un produttore decidesse di non sottoporre le proprie vernici preservanti ad autorizzazione ministeriale?


Non può immettere o mantenere sul mercato prodotti che vantano azione preservante per il legno in quanto la sua società non avrebbe ottenuto un decreto di autorizzazione all’immissione sul mercato.
6) Quindi, tutti gli impregnanti che storicamente rivendicano  un’efficacia preservante senza aver superato i test previsti dalla Direttiva Europea 98/8/CE e senza aver ottenuto la relativa autorizzazione in realtà non possono essere venduti e applicati?


No, non possono. Se contengono 3-iodo-2-propinil butil carbammato (IPBC) e/o propiconazolo e/o altri principi attivi già approvati dall’Unione Europea (Gruppo PT8), sono prodotti fuorilegge.
7) A cosa vado incontro se utilizzo prodotti che vengono venduti per preservanti, ma che in verità non sono in regola?

I prodotti che non rispettano la Direttiva Biocidi offrono minori garanzie in termini di efficacia e sicurezza. Non sottovalutarne i rischi. C’è in ballo la qualità e la durata dei manufatti in legno, nonché la salute delle persone.
8) Che rischio corre chi sostiene l’azione preservante sul legno di una vernice che in realtà non è stata sottoposta all’approvazione del ministero?


Un produttore che immetta sul mercato un prodotto biocida in trasgressione alla Direttiva 98/8/CE rischia il ritiro del prodotto dal mercato, la sospensione dell’attività, sanzioni economiche e, in casi particolari, conseguenze penali.
9) Di chi mi posso fidare?


Di un produttore in regola come Renner Italia. La nostra azienda ha già ottenuto le adeguate certificazioni per le classi di utilizzo 2 e 3 (serramenti e travi sottotetto).
10) Quali sono le vernici preservanti Renner Italia con azione biocida?


Sono il primer all’acqua preservante per legno YM M101 e l’impregnante all’acqua preservante per legno Top Quality YM M090.

 

 

Le vernici preservanti di Renner Italia sono in linea con la BPD