PURE: LE VERNICI GREEN PER LE GENERAZIONI DI DOMANI

Le vernici Pure nascono per migliorare la della qualità dell’aria outdoor e indoor

pure green coatings

I dati di Legambiente sono inequivocabili: l’aria delle nostre città è sempre più irrespirabile. Nel 2017, il limite annuale di 35 giorni per le polveri sottili è stato superato in ben 39 capoluoghi di provincia italiani. La situazione si presenta particolarmente critica nel Nord, ma non va meglio in Campania, Umbria e Marche.

L’emergenza smog è sempre più cronica. L’unica soluzione possibile è quella di ridurre le emissioni di nell’atmosfera.

Renner Italia è convinta che a impegnarsi per garantire a tutti una migliore qualità dell’aria non debbano essere solo le istituzioni. Prendersi cura dell’ambiente è un dovere che riguarda tutti. Ogni piccolo gesto è importante e la chimica gioca un ruolo fondamentale nella sfida dello sviluppo sostenibile.

 

Vernici Pure Green Coatings: la chimica diventa verde

pure green coatings

Fedele alla mission aziendale, che prevede la formulazioni di vernici per legno a bassa emissione di composti organici volatili e con eccellenti valori prestazionali, Renner Italia ha creato Pure Green Coatings.

Le vernici Pure sono prodotte in stabilimenti italiani alimentati esclusivamente da energia green.

Il processo industriale di Renner Italia è quindi inserito in un ciclo lontano dalle vecchie logiche. Gli impianti in cui nascono non solo le vernici Pure, ma anche tutti gli altri prodotti Renner, sono alimentati da energia idroelettrica, eolica, solare e biomassa. Tutto ciò al fine di ridurre l’impatto inquinante del sistema energetico e preservare l’ambiente, contribuendo a creare un ambiente più salubre per tutti.

A prova di ciò, Renner Italia ha ottenuto la certificazione G.O. (Garanzia di Origine) e il marchio “100% Energia da Fonte Rinnovabile”.

 

E per quanto riguarda la qualità dell’aria nelle nostre case?

pure green coatings

Tutti noi trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in ambienti chiusi, quindi oltre a preoccuparci della qualità dell’aria outdoor, occorre prestare attenzione anche all’inquinamento domestico.

Negli ambienti chiusi, le sostanze volatili che provengono da vernici, colle, fumo, fornelli, condizionatori e detergenti chimici vanno a sommarsi a quelle che provengono da fuori, rendendo l’aria delle nostre abitazioni potenzialmente ancora più inquinata di quella outdoor.

Per compartecipare alla costruzione di un contesto salubre anche negli ambienti interni, le vernici Pure di Renner Italia sono esenti da sostanze problematiche per la salute dell’uomo e dell’ambiente.

 

Migliora la qualità dell’aria della tua casa con le vernici Pure

pure green coatings

Le vernici Pure Green Coatings abbattono definitivamente i composti organici volatili e sono prive di formaldeide. Le vernici per legno di Renner Italia non si limitano a essere green, ma garantiscono anche performance eccellenti in termini di durezza, impermeabilizzazione, applicabilità, carteggiabilità e resistenza alla luce.

Scopriamo insieme quali sono i valori aggiunti delle vernici Pure Green Coatings:

  • COV Zero. Le vernici che esibiscono questa icona vantano zero emissioni di composti organici volatili. All’interno della gamma Pure Green Coatings le vernici con il bollino COV Zero sono le più innovative e le meno impattanti sull’ambiente. Di fatto, non immettere COV in atmosfera contribuisce alla riduzione dell’effetto serra.
  • A+. Per effetto del decreto 321/2011 in Francia è obbligatoria l’apposizione di una etichetta recante la classe di emissione dei COV sui prodotti installati in interni (pavimenti, rivestimenti parete, vernici, isolanti, porte e fi nestre… ). Le emissioni sono classificate secondo una scala di quattro classi: da A+ a C. La classe A+ indica un livello molto contenuto di emissione, la classe C un livello di emissione elevato. Il livello di emissione è indicato dalla concentrazione di esposizione, espressa in µg/m3 . Le vernici Pure Green Coatings che riportano il simbolo A+ sono all’avanguardia anche in questo quadro.
  • AROMATIC ZERO. Presenti nelle formulazioni di vernici a base solvente, in determinate concentrazioni i composti aromatici come toluene, xilene, etilbenzene possono danneggiare la salute dell’uomo (intossicazioni, dermatiti, vertigini, nausee…). Pure ha in gamma vernici a solvente del tutto prive di solventi aromatici.
  • STIRENE ZERO. Lo stirene è un particolare idrocarburo aromatico che può causare danni alla salute. Dall’irritazione transitoria delle mucose congiuntivali e nasali, alla cefalea, alle turbe della memoria e della digestione, alle dermatiti. Lo stirene è stato riconosciuto ufficialmente come cancerogeno dal Dipartimento statunitense della salute, programma tossicologico nazionale.
  • FORMALDEIDE ZERO. In determinate concentrazioni la formaldeide può provocare irritazioni alle vie respiratorie e alla vista, soprattutto a chi soffre di allergie e asma. Se ingerita o inspirata in quantità cospicue, la formaldeide è letale. Nel 2001 l’Organizzazione mondiale della sanità ha fissato in 100 microgrammi per metrocubo (0,1 parti per milione – ppm) il limite massimo di concentrazione di formaldeide in casa. In Italia tale quota è stata adottata nel 2008 come soglia massima indoor dalla Gazzetta Ufficiale n. 288. Nel 2004 l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc) ha dichiarato la formaldeide cancerogena. Dal 2016 nei paesi dell’Unione Europea la formaldeide non è più classificata come sostanza «sospettata di provocare il cancro», ma che «può provocare il cancro». A prescindere dal dettato di legge, Renner Italia da tempo ha definitivamente eliminato la formaldeide e i suoi precursori dalle vernici.