Ghiaccioli di acqua inquinata per combattere il caldo record?

Le temperature record di questo inizio estate hanno riportato alla ribalta il tema del surriscaldamento terrestre. Sentire sulla propria pelle gli effetti dell’inquinamento da combustibili fossili, in termini di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, vale più di qualsiasi G7.

Ma anche il semplice gesto di consumare un ghiacciolo può impattare sull’immaginario collettivo. È quello che hanno sperimentato, con straordinaria eco, tre studenti della National Taiwan University of Arts con il progetto fotografico Polluted Water Popsicles.

Basta tradurre alla lettera per comprendere il provocatorio messaggio artistico: ghiaccioli di acqua inquinata. Hung I-chen, Guo Yi-hui e Cheng Yu-ti, gli studenti che hanno anche creato un animato gruppo Facebook, sono andati in giro per l’isola di Taiwan e hanno raccolto 100 bocce di acque sporche. Poi sono tornati all’università e hanno congelato i campioni in 100 stampini per ghiacciolo. Quindi hanno rivestito tutto con una resina poliestere e hanno cristallizzato il risultato. Infine, hanno confezionato i ghiaccioli con un packaging moderno.

 

SCOPRI L’IMPEGNO PER L’AMBIENTE DELLE VERNICI RENNER ITALIA

 

Il risultato? Assuefatto alle tendenze in materia di packaging alimentare, il consumatore è a prima vista tentato dall’addentare il gelato. A una seconda e più attenta ispezione si accorge dei rifiuti e delle acque torbide contenuti all’interno del ghiacciolo. La sensazione a quel punto è di sgomento e repulsione.

Attraverso quest’alternanza di stati d’animo Polluted Water Popsicles si propone di diffondere consapevolezza sull’inquinamento delle acque e, più in generale, sugli effetti della scarsa attenzione per l’ambiente.

 

 

I 100 ghiaccioli hanno vinto il Young Pin Design Award all’interno della New Generation of Design Exhibition tenuta di recente al Taipei World Trade Center.

In questi giorni in cui magari qualcuno ancora non si rende conto del nesso di causalità tra l’inquinamento e caldo, fategli vedere le immagini contenute all’interno di questa pagina e provate a chiedere: addenteresti un ghiacciolo del genere?

 

 

SCEGLI LE VERNICI ALL’ACQUA