Il color design per il mobile: nasce Color Tunes Book, la nostra via del colore

Se il colore è il linguaggio per antonomasia universale, l’interior design ha il dovere di comunicare efficacemente il carattere di ogni ambiente. Con Color Tunes Book, Renner Italia suggerisce a interior designer e ai brand dell’arredamento le soluzioni estetiche di tendenza, gli effetti più originali, le sfumature più ricercate in un compendio ragionato e innovativo. Color Tunes Book definisce la nostra via del colore. Un progetto ambizioso. Le nostre coordinate saranno tracciate mettendo a frutto la sinergia tra lo studio Azzolini Tinuper e il laboratorio Renner Italia, sempre pronto ad anticipare i trend.

 

Il colore e lo spazio: rapporto eterno

 

Fin dall’antichità ai colori sono stati associati significati particolari. Il rosso sinonimo di forza e passione. Il giallo di vitalità. Il blu di tranquillità. Culture diverse li hanno legati a rituali talvolta opposti, ma la carica simbolica del colore rimane indiscutibile. Da decenni gli studi sull’argomento hanno come obiettivo il benessere della persona, l’eleganza e il comfort dello spazio.

Le vernici per il legno di Renner Italia portano il colore nelle nostre case, attraverso formulazioni all’acqua rispettose della salute e dell’ambiente. L’ampia gamma di colori disponibili consente di decorare, interpretare e rendere lo spazio vivo e armonioso.

A partire dagli anni Ottanta il colore non ha più limiti. È in quegli anni, infatti, che il progresso dell’industria chimica rende infinite le possibilità di realizzazione e di riproduzione del colore. Il ruolo di questo elemento è di centrale importanza, tanto che si sviluppano vere e proprie teorie e psicologie del colore.

Sul finire del secolo scorso si definisce anche il color design, i cui principali protagonisti si sfidano a realizzare l’identità visiva dei prodotti tramite la definizione cromatica, dei materiali e della finitura. È un approccio progettuale che si affianca e non è subalterno alla studio della forma, secolare attività di schiere di architetti. Il color designer è ormai una figura imprescindibile per chi pretende di dettare stile e tendenza. Nell’alta moda così come nell’industria dell’automobile o in quella del mobile.

 

CLICCA E SCOPRI LE NUANCE 2018

 

Finitura iper opaca e vellutata per i Velati

Il color design spiegato da Azzolini e Tinuper

 

Elegante e minimale, Color Tunes Book interpreta il legno verniciato con effetti preziosi e ricercati. «Tra le migliaia formule e le infinite soluzioni offerte dai laboratori Renner Italia non è stato semplice operare una scelta. A valle di un lungo e appassionante lavoro, abbiamo individuato sei nuance (opale, onice, riolite, ematite, grafite e pirite) e cinque effetti speciali che danno risposte adeguate alle richieste più attuali», racconta Paola Tinuper.

Color Tunes Book 18.00 è solo l’inizio di un percorso che nei prossimi anni continuerà a porsi al fianco dei mobilieri e dei designer.

Velati. Tramati. Vibrati. Sfumati. Marcati. Questi i cinque effetti speciali dell’edizione 18 di Color Tunes Book. I colori selezionati spaziano dal grigio al cartadazucchero, virano sull’ocra smorzando più o meno i toni del giallo. Già, ma perché sono state scelte queste tonalità? «La gamma colore selezionata per Color Tunes Book 18 è articolata in sei proposte “tonali” – spiega Paola Azzolini -, si tratta cioè di tinte a bassa saturazione selezionate in base alle tendenze colore nel mondo dell’abitare. Due neutri caldi (opale e pirite) e un neutro freddo (grafite) coprono le richieste sempre attuali nel mondo dei grigi e dei tortora/marroni. Gli altri tre toni sono sempre nell’area dei naturali interpretati: l’onice, un giallo ocra in cui abbiamo suggerito il mondo dell’oro; riolite, un aranciato bruciato in cui abbiamo suggerito il mondo dei ramati; ematite, per coprire le aree di gusto legate ai bluverdi molto in tendenza e facilmente abbinabili alle essenze naturali. Tutti questi colori funzionano bene insieme intrecciati».

 

Con i tramati il legno si confonde con il tessuto

 

Con i tramati il legno alla vista si confonde quasi con il tessuto: «I Tramati rivelano la vocazione del legno a giocare con il chiaroscuro e sono pensati per interni in cui il legno diventa protagonista grazie alla lavorazione della superficie – aggiunge -. Si tratta di un effetto ricercato, interpretato in una veste quotidiana, un tessile da portare con disinvoltura su diversi elementi: parquet, boiserie, ante, piani… Nelle pagine di Color Tunes Book abbiamo inserito immagini di ambiente e immagini di dettagli per stimolare possibili interpretazioni del prodotto».

Nel velato il colore rispetta la trama autentica dell’essenza, effetti e colori sono pensati per quale tipo di legno? «I velati – incalza Tinuper – presentano una finitura iper opaca (zero gloss) e vellutata, in cui affiora la vena del legno naturale. La proposta è stata sviluppata sul rovere, un legno molto in tendenza, che acquisisce con questo trattamento un’estetica contemporanea e rinnovata». Il metal, fortemente apprezzato anche alle ultime fiere Sicam e Fimma-Maderalia, sembra l’effetto più distante dall’idea del legno come materiale. «Il metal è un effetto molto di tendenza ed è stato proposto in versione opaca con grana sottile – rivela Tinuper – quindi un metallo molto raffinato in una gamma di toni soft. Può essere utilizzato su ampie campiture o interpretato come dettaglio per impreziosire composizioni articolate con altri effetti. Nella rubrica “intercci” Color Tunes Book avanza alcune proposte di articolazione a cui potersi ispirare».

 

I marcati esaltano la venatura naturale del legno

Total mat, micro texture effetto tessile, gusto retrò…

 

L’architetto Azzolini spiega infine le linee guida che hanno ispirato il dietro le quinte di Color Tunes Book: «Il nostro studio si è tuffato nella ricerca delle tendenze nel mondo dell’arredo, intrecciando informazioni relative al mondo dei rivestimenti, dei mobili, degli accessori e complementi. Abbiamo individuato i trend più interessanti per il mondo delle vernici per legno: gli effetti total mat, le micro texture effetto tessile, le sfumature di gusto retrò, gli effetti di decoro micro-miscelato e le venature macro. Abbiamo quindi elaborato una gamma colore rilanciando una nuova interpretazione del legno naturale tinto. Il nostro è un progetto ampio. Siamo molto soddisfatte. Abbiamo avuto modo di sperimentare effetti particolari e ampia libertà nel proporre nuove interpretazioni. È stato bello interagire con un laboratorio preparato, giovane e dinamico, che in tempo reale ci ha fornito tutte le risposte di cui eravamo a caccia».

 

Le color designer Paola Azzolini e Paola Tinuper